L’Accademia di Progettazione Sociale Maurizio Maggiora offre ai giovani una “palestra” in cui allenarsi con strumenti, mentor, e tutor dedicati.

L’ abitudine a gestire la complessità attraverso la progettazione consente di acquisire strumenti e metodi utili all’individuazione dei bisogni, insieme alla mentalità e alla visione necessarie per soddisfarli.

Essere in grado di individuare con naturalezza soluzioni ai bisogni concreti è la testimonianza tangibile del processo innovativo del pensiero progettuale appreso in palestra. Nella “Palestra di competenza” il personal trainer è rappresentato dal mentor, capace di dare una preparazione agonistica non per sé stessi, ma per dare valore aggiunto attraverso i servizi resi alla persona. Sperimentazioni, modelli e pratiche concrete sono gli strumenti della nostra “palestra” per generare un impatto misurabile nella società e nel territorio.

Saper uscire dagli schemi consente di individuare soluzioni innovative e sostenibili, capaci di accrescere l’efficacia e il valore anche di soluzioni già esistenti. Ne deriva in questo modo un efficientamento del patrimonio di esperienze e competenze che non può essere disperso. Pertanto, soluzioni già presenti, potrebbero produrre più valore con una semplice attualizzazione.

Dall’allenamento in palestra al confronto con la realtà: la grande sfida.

Apprendere il metodo ed applicarlo con consapevolezza in ambiti reali è la vera innovazione. Saper fronteggiare diversi scenari, individuare le soluzioni più appropriate ed efficaci, nonché sostenibili, è il grande cambiamento e la grande sfida della progettazione a impatto sociale.

Vuoi saperne di più? Leggi la nostra Missione e scopri come allenarti in Accademia su Orientamento!  

Gabriella Garbarino
Area Competenze