L’Accademia di Progettazione Sociale Maurizio Maggiora affronta una nuova e stimolante sfida come esperto tecnico della Consulta per le Persone in Difficoltà (CPD), individuata dalla Fondazione CRT come partner per realizzare un percorso formativo dedicato agli Enti del Terzo settore piemontesi per rafforzare i loro metodi di progettazione sociale. Tale percorso accompagnerà alla “cultura del cambiamento” circa 200 organizzazioni che in sei edizioni si avvicenderanno, da fine febbraio a metà aprile, tra Torino, Cuneo e Vercelli.

Un vero e proprio mentoring esperienziale che spazierà dall’analisi di casi concreti all’ABC della progettazione, concentrandosi sulle logiche della valutazione, toccando, infine, la pianificazione e il monitoraggio progettuale.

Un’attenzione particolare sarà, infatti, dedicata alla valutazione attraverso l’analisi degli ambiti in cui applicarla, un glossario e lo studio di indicatori. L’importanza di un’attenta valutazione permette di porre dei correttivi in corso d’opera. Ma non solo: la valutazione dei risultati – e la loro rendicontazione – consente di comunicare a tutti gli stakeholder dell’Ente (dalla Pubblica Amministrazione, ai donatori, ai beneficiari dell’intervento) il valore generato dal progetto. Rafforzare la consapevolezza dell’organizzazione: un punto di forza, non una delle tante attività da realizzare per partecipare a un bando! Non si tralascia l’importanza di fare rete come elemento di consolidamento del valore generato non solo dal progetto.

Accademia accoglie questa opportunità, conscia dell’importanza che il rafforzamento della “cultura del cambiamento” nel non profit sia la base di partenza per la creazione di una vera e propria “progettazione sociale 2.0”.