Fra il 2011 e il 2015 l’occupazione nelle realtà del Terzo Settore ha visto una crescita costante del 2,8%. Sempre più dinamici i comparti legati alle nuove forme di non profit: sviluppo culturale, turismo, agricoltura sociale e rigenerazione urbana…

Vai all’articolo completo: Se il welfare diventa una start-up

Ma se a contare non fossero solo le competenze tecniche maturate durante gli anni o acquisite tra i banchi di scuola? Se avessero sempre più importanza le competenze trasversali?

Vai all’articolo: Quali sono le soft skills da allenare per trovare lavoro?

Sempre di più si sente parlare di innovazione sociale. Ma che cosa intendiamo con questo termine? In che cosa è di versa dagli altri tipi di innovazione? Ecco qualche riga per capirne qualcosa di più!

Vai all’articolo: Che cos’è l’innovazione sociale?

Nel mese di maggio/giugno in partnership con Uni.To con il corso in Educazione professionale si svolgerà per il 3°anno consecutivo un ciclo di n. 5 seminari “Laboratorio di progettazione sociale” durante il quale gli studenti possono apprendere le basi dello sviluppo, gestione e realizzazione di progetti a impatto sociale partecipando ad una esperienza pratica di progettazione.

Avviato a fine gennaio si è concluso il 21 aprile il percorso base sulla progettazione sociale intesa come vettore per la gestione del cambiamento.

I partecipanti (ragazzi under 35) accompagnati da mentor, tutor e project sponsor, hanno sviluppato nel corso dei 9 incontri la soluzione ad un bisogno, problema, opportunità assegnato individualmente all’inizio del percorso. Hanno quindi presentato relativi project sponsor il progetto elaborato
Le attività, si sono svolte presso i locali di Vol.To (Centro Servizi per il Volontariato) – Via Giolitti, 21 – ente ospitante e partner, annoverano tra i collaboratori il PMI-NIC (Project Manager Institute Nothern Italy Chapter)  e PMI Lab.